Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Lo Pneumologo RispondeSintomi e DiagnosticaTumorali e Professionali

Cuscino con Sangue al Risveglio. Essendo ex Fumatore è un Tumore Polmonare?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

Mi sveglio con il cuscino sporco di sangue al mattino. Posso avere un tumore polmonare avendo fumato fino a qualche anno fa?

Il sangue sul cuscino è sempre un evento che allarma il paziente, anche e soprattutto per le numerose patologie serie che possono presentarsi con questo sintomo.

La prima cosa che inviterei a fare è distinguere tra la presenza di un sangue di colorito “bruno scuro “, che orienta più per la provenienza gastrica, da un sangue “rosso vivo” che con maggior probabilità proviene dalle fosse nasali, dal cavo orale o dalle vie aeree inferiori.

Qualche volta il fumo di tabacco può rendersi responsabile, nel tempo, non solo di un tumore polmonare, ma altresì di un tumore delle vie aeree superiori e della bocca.

Non tutti gli episodi di sanguinamento orale, tuttavia, sono per fortuna da ricondurre a un tumore, in quanto esistono numerose situazioni in cui tale sintomo è presente in assenza di un tumore.

Casi classici sono le infiammazioni del naso (sanguinamenti nasali anteriori e posteriori (epistassi) dovuti a lesioni infiammatorie), le varici della base della lingua e le lesioni benigne delle gengive.

Ho trattato in alcuni articoli di cui riporto di seguito i titoli, molti esempi di sanguinamento dalla bocca anche non tumorali, specificando meglio come orientarsi per individuare la fonte del sanguinamento.

Spesso anche solo l’irritazione di una mucosa bronchiale facilmente sanguinante, come può accadere a un fumatore, può giustificare l’emissione di sangue con la tosse.

Per quanto, quindi, l’emissione di sangue dalla bocca non sia mai da banalizzare, tenderei a non ricondurre subito alla certezza di un tumore la presenza di sangue sul cuscino in un ex-fumatore.

Non farsi prendere inutilmente dal panico ma procedere con calma con gli esami clinici diagnostici utili ad individuare il problema, mi sembra possa essere il comportamento più appropriato da tenere in un caso come quello descritto da questo paziente.

Approfondimenti

Scopri di più su questo argomento leggendo anche:

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Chiedi allo Pneumologo

Se hai una domanda da porre al Dott. Ballor, compila ora il modulo qui sotto.

Le migliori domande che verranno giudicate più di interesse generale, troveranno risposta su questo sito nelle prossime settimane.

    Altri Articoli Interessanti

    Batteri e Virus Responsabili delle Polmoniti: il Parere dello Pneumologo

    Dott. Enrico Ballor

    Covid 19: Smog e Inquinamento Contano?

    Dott. Enrico Ballor

    Possibile Avere Polmonite da Covid 19 Senza Difficoltà a Respirare?

    Dott. Enrico Ballor
    CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

    Visita Pneumologica

    Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
    GUARDA IL VIDEO
    Pneumologo
    close-link
    Pneumologo
    Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
    Guarda il Video
    close-image