Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
AsmaLo Pneumologo Risponde

Asma Allergica all’Ambrosia: Cosa Non Mangiare?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

Ho un’asma allergica all’ambrosia. Cosa non posso mangiare?

Purtroppo, in molti casi di asma allergica, esiste la concreta possibilità che il paziente possa non tollerare alcuni alimenti che “cross-reagiscono” con determinati pollini. Ciò significa che esistono alimenti che possono contenere molecole allergeniche, cioè in grado di provocare fenomeni allergici, comuni all’alimento e a certi pollini ai quali il paziente risulti sensibilizzato.

E’ questo il caso dei pazienti che soffrono di asma allergica da ambrosia, pianta molto diffusa nel nostro Paese che rilascia il suo polline allergenico in particolar modo nel periodo estivo.

Esiste, in questo specifico caso, tutta una serie di alimenti dai quali sarebbe meglio astenersi in via prudenziale, anche se non è detto che tutti siano necessariamente in grado di provocare manifestazioni allergiche, talora anche con reazioni asmatiche, o reazioni allergiche orali (SOA o sindrome orale allergica, con bruciore e gonfiore delle labbra e della mucosa orale), ogni qual volta vengano consumati.

In alcuni casi i sintomi possono essere anche di maggiore gravità, arrivando fino a sintomi gastro-enterici di particolare impegno, quali nausea, vomito e diarrea, o al più grave shock anafilattico.

Gli alimenti di cui sopra consistono in:

banana, melone, anguria, carota, sedano, ciliegia, mela, pesca, cavolo (verza in particolare), broccoli e rape.

Anche una serie di insalate e di altri ortaggi possono non essere ben tollerati da chi è allergico e/o asmatico alle Composite, famiglia di piante alle quali l’ambrosia appartiene.

Meglio, allora, evitare anche il consumo di:

radicchio, lattuga, invidia, cicoria, finocchio, carciofo, topinambur, camomilla, miele, castagne, zucca, arachidi, nocciole, noci, pistacchi, oltre a prezzemolo, cumino, coriandolo, dragoncello, anice, e girasoli (olio).

Approfondimenti

Scopri di più su questo argomento leggendo anche:

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Chiedi allo Pneumologo

Se hai una domanda da porre al Dott. Ballor, compila ora il modulo qui sotto.

Le migliori domande che verranno giudicate più di interesse generale, troveranno risposta su questo sito nelle prossime settimane.

    Altri Articoli Interessanti

    Asma Allergico da Parietaria (urticaceae): il Parere dello Pneumologo

    Dott. Enrico Ballor

    Polmoni, Asma e Menopausa: il Parere dello Pneumologo

    Dott. Enrico Ballor

    Asma Psicosomatico: il Parere dello Pneumologo e dello Psicoterapeuta

    Dott. Enrico Ballor
    CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

    Visita Pneumologica

    Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
    GUARDA IL VIDEO
    Pneumologo
    close-link
    Pneumologo
    Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
    Guarda il Video
    close-image