Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Lo Pneumologo Risponde

Pazienti Covid 19 con Pochi Sintomi: Residuo Danni Polmoni?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

I pazienti positivi per Covid 19 ma con pochi sintomi, possono avere danni polmonari residui ?

E’ ciò che mi chiede Luca e, in particolare, per essere più precisi, la domanda che mi pone è la seguente:

“Quanto è probabile che i soggetti Covid paucisintomatici, e in particolare quelli che non hanno mai avuto alterazioni della saturazione (Spo2 sempre > 95%), presentino dopo la malattia alterazioni polmonari visibili alla TC come le GGO?”.

La presentazione clinica della Covid 19 (Covid 19 è la malattia, per questo dico “della” Covid 19 e non “del” Covid 19, della quale è responsabile il coronavirus Sars-Cov-2) è variabilissima nei diversi soggetti contagiati.

Si va dalle forme senza alcun sintomo (appunto “asintomatici”), a quelle con pochi sintomi (“paucisintomatici”), fino alle forme più gravi che possono comportare il ricovero in rianimazione e che purtroppo, in qualche caso estremo, si concludono con il decesso del paziente.

Si è visto come in circa il 50% dei pazienti non solo paucisintomatici ma addirittura asintomatici, siano presenti alla TAC le caratteristiche opacità polmonari cosiddette “a vetro smerigliato” (GGO o ground glass opacity), che rappresentano proprio il marker anatomo-radiologico dell’infiammazione alveolare dei polmoni.

In molti casi i pazienti, specie se giovani, pur presentando i caratteristici “crepitii” all’auscultazione del torace, indicatori della presenza del coinvolgimento infiammatorio del polmone (polmonite), saturano bene e quasi non hanno dispnea (difficoltà respiratoria), mantenendosi in condizioni cliniche generali discrete.

Proprio anche in questi pazienti la TAC del torace dimostra costantemente la presenza delle lesioni a vetro smerigliato di cui sopra (GGO).

Contrariamente a quanto inizialmente temuto (rischio di fibrosi polmonare in un elevato numero di soggetti con polmonite interstiziale da Sars-CoV-2), si è visto invece (studio di autori austriaci recentemente pubblicato) come la grande maggioranza di queste alterazioni radiologiche polmonari (lesioni GGO) si risolvano nel tempo senza lasciare danni anatomo-funzionali residui e con scomparsa pressoché totale delle GGO.

Approfondimenti

Scopri di più su questo argomento leggendo anche:

Le immagini a “vetro smerigliato” e il “polmone ad alveare” nella TAC, spiegati dallo pneumologo

Polmonite e broncopolmonite

Saturazione dell’ossigeno e dita fredde: lo pneumologo e il buon uso dell’ossimetro

Chiedi allo Pneumologo

Se hai una domanda da porre al Dott. Ballor, compila ora il modulo qui sotto.

Le migliori domande che verranno giudicate più di interesse generale, troveranno risposta su questo sito nelle prossime settimane.

    Related posts

    Mancanza di Respiro, Tosse e Compressione al Petto: l’antistaminico serve?

    Dott. Enrico Ballor

    Tosse in Primavera: Allergia o Coronavirus Covid 19?

    Dott. Enrico Ballor

    Ansia o Asma: Come Capire che Cos’è

    Dott. Enrico Ballor
    CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

    Visita Pneumologica

    Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
    GUARDA IL VIDEO
    Pneumologo
    close-link
    'Pneumologo
    Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
    Guarda il Video
    close-image