Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Lo Pneumologo Risponde

Sono in Terapia con un Beta-Bloccante. Rischio l’Asma?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

Sono in Terapia con un Beta-Bloccante. Rischio l’Asma?

Nel corso degli anni la ricerca farmaceutica ha consentito di sintetizzare molecole dotate di effetto farmacologico beta-bloccante sempre più selettive in senso cardiologico (cardioselettive), dotate cioè di un effetto di beta-blocco sempre più diretto ai recettori cardiaci e sempre meno in grado di legarsi ai recettori beta-2 bronchiali.

Premesso che l’azione beta-bloccante a livello cardiaco produce un rallentamento della frequenza cardiaca e dell’eccitabilità del cuore, mentre a livello bronchiale il blocco selettivo dei recettori beta-2 (β 2 ) produce broncospasmo, si comprende come bloccare il sistema-β con i farmaci cosiddetti “beta-bloccanti”, consenta una minore eccitabilità del cuore, utile nel caso dei pazienti aritmici, mentre rischia di produrre un effetto broncostrittore nei pazienti affetti da patologie “ostruttive” delle vie aeree, principalmente asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Con i beta-bloccanti oggi disponibili, specie quelli di ultima generazione, è assai remoto il rischio di scatenare una crisi d’asma nei pazienti che ne facciano uso per motivi cardiologici, anche se tale rischio deve sempre essere preso in considerazione in pazienti particolarmente sensibili.

E’ per questo che il paziente che si sottoponga a tale trattamento per motivi cardiologici, debba prudenzialmente informare anche lo pneumologo, per confrontarsi con lui sulla tollerabilità del trattamento e per valutare nel tempo l’opportunità di una eventuale correzione della terapia pneumologica orientata al controllo del broncospasmo.

Approfondimenti

Per approfondire vedi anche:

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Vuoi saperne di più?

Faccio il possibile per scrivere i miei articoli informativi nel modo più chiaro, semplice e soprattutto esaustivo che si possa.

Consiglio sempre ai miei lettori di leggere innanzitutto i link di approfondimento che propongo su ciascun articolo, nonché di visitare il portale Medicina del Respiro.

Medicina del Respiro: insieme per respirare meglio
Scopri Medicina del Respiro, il portale dedicato a chi vuole capire meglio il proprio modo di respirare

Hai bisogno di un parere medico per il tuo caso?

Non ci sono problemi.

Se credi che il tuo problema abbia carattere di urgenza e debba ricevere una consulenza medica specialistica puoi prenotare da qui una visita privata presso il mio studio.

Hai apprezzato questo articolo?

Realizzare questo sito e i suoi contenuti ha richiesto anni di lavoro.

Non solo: creare continuamente articoli informativi richiede un sacco di tempo, come puoi immaginare.

Non c’è miglior grazie che io possa ricevere da te se non sapere che condividerai questo articolo su Facebook, Twitter o LinkedIn.

A presto!

Firma del Dott. Enrico Ballor - Pneumologo a Torino (50px)

Altri Articoli Interessanti

Tosse Senza Cause. Quali Farmaci?

Dott. Enrico Ballor

Leucemico Curato con Imatinib. Possibile Versamento Pleurico da Farmaco?

Dott. Enrico Ballor

Stanchezza dopo Polmonite Covid-19. È normale?

Dott. Enrico Ballor
CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

Visita Pneumologica

Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
GUARDA IL VIDEO
Pneumologo
close-link
Pneumologo
Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
Guarda il Video
close-image