Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Asma

Asma Grave Eosinofilo: la Terapia Biologica con Benralizumab

Un nuovo farmaco si aggiunge alla nutrita schiera di quelli oggi impiegabili con successo nella cura dell’asma bronchiale grave (vedi anche “Asma bronchiale: malattia da conoscere”), patologia che purtroppo ancora oggi è causa di morte (vedi “Crisi d’asma e rischio morte: i consigli dello pneumologo”).

Presentandosi con i suoi quattro sintomi caratteristici, quali:

l’asma si presenta clinicamente con diversi “fenotipi” clinici (vedi “I “fenotipi dell’asma”: i diversi modi di presentarsi dell’asma bronchiale”).

La maggior parte delle forme asmatiche riconosce oggi un meccanismo allergico (vedi “Pollinosi” e “Malattie allergiche delle vie aeree”), presentandosi in molti casi anche semplicemente con una tosse insistente (vedi “Tosse e allergia: il parere dello pneumologo”).

Guida definitiva all'Asma Bronchiale su MdR (800x450)
Leggi la Guida Definitiva all’Asma Bronchiale

Ho già affrontato in articoli precedenti il problema dell’asma grave, ed in particolare quello secondario alla presenza nel sangue di elevate quantità di anticorpi di classe “E” (IgE) e di eosinofili (particolari globuli bianchi) circolanti, definendo come per ognuna delle due forme fossero da tempo disponibili nuovi farmaci biologici in grado di aggredire alla base il meccanismo biologico responsabile.

Per l’asma da eccesso di IgE, infatti, il trattamento più indicato è oggi quello che impiega per via iniettiva un particolare anticorpo monoclonale anti-IgE (omalizumab), in grado di legarsi alle stesse e di renderle inoffensive (vedi “Anticorpi monoclonali per lo pneumologo: omalizumab per la terapia dell’asma grave”).

A proposito dell’asma eosinofilo “refrattario”, invece, intendendo con tale termine l’asma eosinofilo resistente alle terapie inalatorie (vedi “I nuovi farmaci per asma e BPCO presentati dallo pneumologo”) e cortisoniche, anche se somministrate a dosaggio elevato, era già da tempo disponibile sul mercato nazionale un altro anticorpo monoclonale (mepolizumab) capace di legarsi all’interleuchina-5 (IL-5), sostanza in grado di reclutare e di attivare biologicamente le cellule eosinofile responsabili di quel danno infiammatorio cronico dei bronchi che diviene responsabile del mantenimento, nel tempo, di sintomi asmatici severi (vedi “Asma grave eosinofilo: lo pneumologo e il mepolizumab anti-IL-5”).

Fino ad oggi con questo monoclonale era possibile agire a livello di IL-5, legandosi lo stesso saldamente ad essa e impedendole di raggiungere i recettori specifici posti sulla superficie degli eosinofili.

In questo modo veniva impedita l’azione di reclutamento e di attivazione di nuovi eosinofili a produrre danno ai tessuti bronchiali, attraverso le due diverse proteine da loro sintetizzate: MPB (maior basic protein) e ECP (eosinophil cationic protein).

Ciò, tuttavia, pur portando ad una decisa riduzione del numero di eosinofili circolanti, non impediva a quelli già attivi e presenti di proseguire nella loro già pur ridotta azione lesiva sui bronchi, ottenendosi una riduzione del danno ma non una completa eliminazione dello stesso.

Con questo nuovo anticorpo dall’impronunciabile nome (benralizumab), invece, la possibilità di agire direttamente sul recettore per la IL-5 presente sulla superficie degli eosinofili rende impossibile l’attivazione dello stesso indipendentemente dalla quantità di IL-5 presente nel sangue, consentendo di bloccare completamente l’azione lesiva degli eosinofili attraverso un loro pressoché completo azzeramento reso possibile anche da meccanismi di distruzione degli stessi ad opera di cellule del sistema immunitario cosiddette natural-killer (NK) in grado di legarsi all’anticorpo sulla superficie dell’eosinofilo e di favorire i meccanismi di apoptosi (morte cellulare) anche delle cellule eosinofile che, per quanto “bloccate”, possono permanere ancora in circolo.

Con quest’ultimo monoclonale dedicato alla cura dell’asma bronchiale grave, che si aggiunge ai due già prima disponibili, è possibile oggi per lo pneumologo ottenere risultati più incisivi in pazienti selezionati affetti da asma grave eosinofilo, con risposte cliniche migliori ma soprattutto più stabili nel tempo.

Un secondo non trascurabile vantaggio di questo nuovo monoclonale, inoltre, è di poter essere somministrato, dopo una fase iniziale, anche direttamente dal paziente al domicilio (auto-somministrazione), producendo un indubbio benefico effetto anche sulla gestione della malattia e sulla relativa qualità di vita dei pazienti.

Medicina del Respiro: insieme per respirare meglio
Scopri Medicina del Respiro, il portale dedicato a chi vuole capire meglio il proprio modo di respirare

Vuoi saperne di più?

Faccio il possibile per scrivere i miei articoli informativi nel modo più chiaro, semplice e soprattutto esaustivo che si possa.

Consiglio sempre ai miei lettori di leggere innanzitutto i link di approfondimento che propongo su ciascun articolo, nonché di visitare il portale Medicina del Respiro.

Hai bisogno di un parere medico per il tuo caso?

Non ci sono problemi.

Se credi che il tuo problema abbia carattere di urgenza e debba ricevere una consulenza medica specialistica puoi prenotare da qui una visita privata presso il mio studio.

Hai apprezzato questo articolo?

Realizzare questo sito e i suoi contenuti ha richiesto anni di lavoro.

Non solo: creare continuamente articoli informativi richiede un sacco di tempo, come puoi immaginare.

Non c’è miglior grazie che io possa ricevere da te se non sapere che condividerai questo articolo su Facebook, Twitter o LinkedIn.

A presto!

Firma del Dott. Enrico Ballor - Pneumologo a Torino (50px)

Articoli correlati

Asma e Sci

Dott. Enrico Ballor

Test alla Metacolina e Asma Bronchiale: il Punto dello Pneumologo

Dott. Enrico Ballor

Asma e Vitamina D: lo Pneumologo fa Chiarezza

Dott. Enrico Ballor
CHE COS'E' E COME VIENE FATTA

Visita Pneumologica

Scopri - in maniera semplice - tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.
GUARDA IL VIDEO
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px
close-link
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px
Che cos'è (e come viene fatta) una Visita Pneumologica?
Guarda il Video
close-image