Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Lo Pneumologo Risponde

Asma e Rino-Congiuntivite Allergica alle Graminacee. Quando iniziare la Terapia?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

Soffro di asma e rino-congiuntivite allergica alle graminacee. Quando devo iniziare la terapia?

E’ una tra le tante domande che lo pneumologo può sentirsi rivolgere dai pazienti asmatici allergici nel corso dell’anno.

Nello specifico, la giovane paziente che mi pone il quesito ha più di un dubbio relativo al momento più opportuno in cui iniziare ad assumere i farmaci broncodilatatori inalatori e antistaminici stagionali nel periodo primaverile.

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Le graminacee rappresentano, infatti, insieme all’ambrosia e alla parietaria, una tra le principali piante in grado di disperdere nell’ambiente (pollinazione) pollini allergenici responsabili delle sensibilizzazioni allergiche che determinano asma bronchiale e oculo-rinite allergica.

Il mio consiglio è di iniziare la terapia stagionale il più precocemente possibile, cioè al primo comparire dei sintomi o, meglio ancora, non appena compaiano nei calendari aero-sporologici (calendari pollinici, diversi da zona a zona) i pollini allergenici ai quali il paziente risulti sensibilizzato.

Nel caso di questa paziente che abita nel torinese, ad esempio, l’inizio della terapia potrebbe essere auspicabile dalla fine di febbraio – inizio marzo, vista la comparsa nell’atmosfera dei pollini delle graminacee in  questo periodo dell’anno.

Come già ho scritto negli articoli che cito, un precoce inizio della terapia può consentire al paziente di ridurre la quantità totale dei farmaci necessari ad ottenere l’effetto terapeutico, migliorando al contempo, fin da subito, la sua qualità di vita, senza aspettare di iniziare la terapia nel periodo in cui i sintomi siano già presenti.

Intercettare l’infiammazione allergica delle mucose respiratorie, anticipandola quando ancora non è presente, garantisce infatti un più efficace risultato terapeutico, ottenuto oltretutto con una minor quantità di farmaci.

Sarà compito dello pneumologo definire non solamente per le graminacee, ma anche per tutte le altre varie specie arboree allergeniche, il momento ideale per iniziare la terapia in un asmatico allergico, unitamente al piano di una terapia farmacologica che sia davvero personalizzata sulla base delle diverse necessità del singolo paziente.

Approfondimenti

Scopri di più su questo argomento leggendo anche:

Asma bronchiale

Asma bronchiale: malattia da conoscere

Pollinosi

Malattie allergiche delle vie aeree

Asma allergico da graminacee: il parere dello pneumologo

Asma allergico da ambrosia: il parere dello pneumologo

Asma allergico da parietaria (urticaceae): il parere dello pneumologo

Asma bronchiale allergico: quando praticare le prove allergometriche nel bambino e nell’adulto

Asma allergico con prove allergologiche negative: il parere dello pneumologo

Tosse e allergia: il parere dello pneumologo

Allergia ai pollini, asma e rinite: cosa fare per ridurre i sintomi

Tosse come equivalente asmatico: l’asma, “quasi” asma, spiegato dallo pneumologo

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Chiedi allo Pneumologo

Se hai una domanda da porre al Dott. Ballor, compila ora il modulo qui sotto.

Le migliori domande che verranno giudicate più di interesse generale, troveranno risposta su questo sito nelle prossime settimane.

    Related posts

    Polmonite Sars-CoV-2 o da Virus AH1N1: Quale Più Grave

    Dott. Enrico Ballor

    Asmatica in Attesa. Rischio di Asma in Città del Figlio?

    Dott. Enrico Ballor

    Polmonite da COVID 19 in Obesi: è Più Grave?

    Dott. Enrico Ballor