Dott. Enrico Ballor – Pneumologo Torino
Asma Lo Pneumologo Risponde

Crisi d’Asma a Venti Anni. Cosa può Scatenarla?

Lo Pneumologo Risponde” è la nuova rubrica di questo sito dedicata alle curiosità dei lettori.

La domanda di questa uscita è:

Sono un ragazzo di vent’anni. Alla mia età cosa può scatenare una crisi d’asma?

I suoi vent’anni non rappresentano un periodo della vita che contempli rischi specifici di andare incontro a crisi asmatiche con caratteristiche particolari o comunque diverse da quelle che si potrebbero avere ad età diverse dalla sua.

Esiste invece un rischio generico, ben inteso in pazienti che già soffrano di asma bronchiale o che, per già avvenute sensibilizzazioni allergiche, possano presentare una prima crisi da considerare come esordio della malattia asmatica, di incappare in uno dei tanti fattori che possono provocare una crisi respiratoria in un asmatico.

La base è comunque sempre quella iperreattività bronchiale aspecifica che rappresenta un po’ il terreno fertile sul quale si sviluppa la malattia asmatica.

In pazienti che presentino questa iperreattività dei bronchi, da considerarsi come una vera e propria particolare tendenza dei bronchi a chiudersi (broncocostrizione), l’esposizione ai tanti diversi fattori ai quali accennavo prima può giustificare la comparsa di una crisi respiratoria asmatica caratterizzata da tosse, dispnea (difficoltà a respirare), sibilo espiratorio con espirazione prolungata e senso di costrizione al torace.

Se si considera che la maggior parte dei casi di asma bronchiale è di natura allergica, si capisce come la più frequente causa in grado di provocare una crisi asmatica sia proprio l’esposizione agli specifici allergeni inalabili (o ingeribili nel caso di alimenti) ai quali il soggetto asmatico risulti sensibilizzato.

Tra questi:

  • i pollini delle piante;
  • i derivati epidermici degli animali (cane e gatto in primo luogo, ma non solo);
  • gli acari della polvere di casa;
  • alcune muffe (spore fungine) disperse nell’ambiente esterno o presenti negli spazi abitativi in case umide.

Spesso anche solo un’infezione respiratoria virale, come ad esempio una “semplice” influenza, può rappresentare la causa scatenante di una crisi asmatica in soggetti che già presentino l’asma, rappresentando talvolta un vero e proprio fattore determinante in grado di aprire la strada all’asma, in soggetti prima affetti da sola rinite allergica stagionale.

In pazienti con bronchi iperreattivi, poi, può scatenare una crisi asmatica anche solo l’inalazione di vapori, di fumi, di nebulizzati e di aerosol irritanti le vie aeree dispersi nell’aria, quali:

  • il fumo di sigaretta;
  • molti detergenti impiegati per l’igiene della casa;
  • varie sostanze irritanti le vie aeree quali ammoniaca, soda caustica, acetone, trielina, alcool, benzine, ecc.

Talvolta anche solo la tinteggiatura dell’appartamento può scatenare nei pazienti asmatici crisi respiratorie asmatiche.

E ancora, in soggetti che presentino una particolare e spiccata iperreattività bronchiale, qualche volta anche solo una risata può provocare una crisi d’asma.

E ricordo ancora come, a tutte le età, una delle più frequenti cause in grado di precipitare una crisi d’asma acuta anche grave, sia legata alla mancanza di aderenza alle cure con i broncodilatatori e con i diversi farmaci anti-asmatici prescritti dallo specialista, per dimenticanza o per sottovalutazione e ingiustificata banalizzazione del problema.

I soggetti asmatici, pertanto, devono sempre prestare particolare attenzione ad evitare di incorrere in una di queste potenziali cause di crisi asmatica, tenendo conto che, in soggetti affetti da asma bronchiale di particolare gravità, una crisi respiratoria intensa che giunga senza preavviso, può purtroppo avere ancora oggi un esito letale.

Approfondimenti

Scopri di più su questo argomento leggendo anche:

Visita Pneumologica

Che cos’è (e come viene fatta)?

Scopri tutte le fasi della visita specialistica e come il Dott. Enrico Ballor valuta il paziente per il disturbo che presenta.

Guarda il Video
Pneumologo Torino Dott Ballor favicon - 512px

 

Chiedi allo Pneumologo

Se hai una domanda da porre al Dott. Ballor, compila ora il modulo qui sotto.

Le migliori domande che verranno giudicate più di interesse generale, troveranno risposta su questo sito nelle prossime settimane.

    Altri Articoli Interessanti

    Nonno e Fratello Morti di Tumore Polmonare. È Ereditario?

    Dott. Enrico Ballor

    Asma Bronchiale e Bronchite Asmatica nei Bambini: il Parere dello Pneumologo

    Dott. Enrico Ballor

    Covid 19: Paziente Asmatico Rischio Maggiore?

    Dott. Enrico Ballor